Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Segretariato Generale della Missione MCCJ

A Means of Communion and Sharing on Evangelisation and Mission

Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration

Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration
Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration
Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration

Si chiama Global Compact for Migration. Si tratta dell’accordo voluto dall’ONU nel tentativo di dare una risposta globale al problema della migrazione. Nel 2016, nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di New York, il patto è stato firmato da oltre 190 Paesi ed è stato ribattezzato “Dichiarazione di New York“. L’accordo è poi stato ribadito durante l’assemblea generale dello scorso settembre, dove però le posizioni di diversi Paesi sono cambiate.
Il principale obiettivo del Global Compact è creare una rete internazionale per l’accoglienza di migranti e rifugiati. Un’accoglienza “sicura”, si legge nella dichiarazione, e di “sostegno”.
Il punto di partenza del Global Compact è il principio, condiviso dai vari firmatari, che la questione delle migrazioni debba essere affrontata a livello globale tramite una rete di collaborazione internazionale.
Nel documento di parla di migrazione “disciplinata, sicura, regolare e responsabile” e prevede una lunga serie di impegni da parte di tutti i Paesi per tutelare “diritti e bisogni” di chi è costretto a fuggire dal proprio Paese.
Fonte: https://www.tpi.it/2019/01/03/global-compact-immigrazione/

It is called Global Compact for Migration. This is the agreement the UN wanted in an attempt to give a global response to the problem of migration. In 2016, at the United Nations General Assembly in New York, the pact was signed by over 190 countries and was renamed the "New York Declaration". The agreement was then reiterated during the general assembly last September, where, however, the positions of several countries have changed.
The main objective of the Global Compact is to create an international network for the reception of migrants and refugees. A "safe" reception, reads the declaration, and "of support".
The starting point of the Global Compact is the principle, shared by the various signatories, that the issue of migration must be tackled at a global level through a network of international collaboration.
The document speaks of migration "disciplined, safe, regular and responsible" and provides a long series of commitments by all countries to protect "rights and needs" of those forced to flee their country.
 

Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post